IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 

Per la morte dei due anziani coniugi nel quartiere di Santa Lucia a Viterbo

HOME
 

 

INDAGATO IL FIGLIO ERMANNO FIENO, PROBABILMENTE GLI AVVOCATI CHIEDERANNO LA PERIZIA PSICHITRIACA
 
Per Ermanno Fieno, figlio della coppia trovata morta e avvolta da una pellicola trasparente nella propria abitazione ubicata nel quartiere di Santa Lucia, oramai la parola è passata da tempo ai medici che hanno effettuato l’autopsia per avere una fotografia completa di quanto è accaduto ai due poveri anziani. Si va avanti solamente su ipotesi tutte da verificare perché l’uomo sarebbe deceduto per cause naturali e la moglie invece sarebbe caduta sotto i colpi del figlio. Si naviga a vista nella nebbia e attualmente Ermanno Fieno si trova nel carcere di Mammagialla ed è in un apposito reparto infermieristico seguito dall’occhio vigile degli uomini della Guardia di custodia. Sembra, siamo completamente nel campo delle ipotesi, che il detenuto Ermanno Fieno si sia reso conto di quanto ha fatto, probabilmente per un blocco mentale vista la situazione disagiata di questa famiglia costretta a vivere in un ambiente non salubre e senza acqua e corrente elettrica. Abbiamo cercato di contattare uno dei suoi avvocati ma ci è stato impossibile e da voci più o meno valide  sembra che probabilmente il collegio difensivo di Ermanno Fieno potrebbe giocare la carta della perizia psichiatrica. Se questa fosse favorevole all’indagato, e cioè con facoltà mentali disturbate, questi potrebbe cavarsela con una sentenza molto mite oppure essere ristretto in una Casa di Cura.      
 
 

 

 

 

 

 
 

Ultima modifica: 29 Dec 2017 09:48

Indietro   



 

 

ANSA