IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 

L’incendio a Viterbo nel palazzo in via della Caserma 7

HOME

PER ADESSO DIVERSE FAMIGLIE NON POTRANNO TORNARE A CASA

L’incendio è avvenuto la scorsa settimana in via della Caserma 7 ha sviluppato una nuvola di fumo molto estesa che ha inquinato diversi appartamenti. Alcune persone sono dovute ricorrere alle cure dell’Ospedale di Viterbo, mentre i periti hanno dichiarato che non c’erano danni alla struttura del palazzo. C’era solo il problema di aspirare e pulire le abitazioni, un’operazione che sembrava molto veloce, invece adesso i residenti sloggiati saranno fuori di casa per altri 15 giorni. Inoltre dovranno pagare i Vigilantes per evitare eventuali sciacallaggi. Ora questa gente si trova in mezzo alla strada, i più fortunati, si fa per dire, hanno trovato ospitalità presso parenti o amici, mentre gli altri sono andati in albergo ed allora è scoppiata la protesta perché dovranno pagare loro il conto. Queste persone si domandano perché il Comune stia lì a guardare e non riesce ad anticipare le spese per circa 20 persone. I tempi per poter rientrare nelle abitazioni sono lunghi perché bisogna prima montare il cantiere e poi servono altri 10 giorni per la bonifica. Ad occhio e croce queste persone vanno incontro ad una spesa notevole perché i tempi per la bonifica sono stimati, se tutto andrà bene, in altri 15 giorni. Il nostro augurio è che il sindaco Leonardo Michelini, senza nessun tentennamento, tiri fuori i soldi dalle casse comunali.
 

Ultima modifica: 11 Jan 2018 09:50

Indietro   



 

 

ANSA