IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 

Le elezioni amministrative del 10 giugno a Viterbo

HOME

ALL’INSEGNA DELLA CONFUSIONE

Il centrodestra è convinto di poter vincere con facilità lo scontro con il centrosinistra e così anche il M5S, preso da euforia dopo la vittoria alle politiche. Il centrosinistra non ha un alfiere e neppure un cavallo, per adesso, bensì solo grandi chiacchiere sottovoce e incontri con i vari big nazionali. Il Pd locale è a pezzi, un facsimile di quello nazionale, e difficilmente ci sarà qualcuno che salirà sul patibolo per farsi tagliare la testa. Tutta la vecchia classe è stata decapitata. Ugo Sposetti si è tirato fuori da ogni gioco e il suo antagonista storico Giuseppe Fioroni è sparito dalla scena locale sapendo che una sua scesa in campo significherebbe andare incontro ad una sonora sconfitta. Il sindaco uscente Leonardo Michelini ancora sta litigando con la sua strampalata maggioranza e quindi con molte probabilità sceglierà di tornare a zappare il suo orto, e cioè a seguire il suo importante vivaio. La sinistra del Pd è sparita e con molte probabilità Francesco Serra non lascerà il posto a cardiologia all’Ospedale di Belcolle per andare a rischiare l’osso del collo in una coalizione viva soltanto nella mente dei soliti burocrati. Il centrodestra punterebbe sulla candidatura dell’azzurro Giovanni Arena, pur se anche in questo caso ci sono dei paletti da superare per qualsiasi candidato.

Ultima modifica: 06 Apr 2018 09:19

Indietro   



 

 

ANSA