IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 

La grande siccità e poi le recenti piogge torrenziali hanno messo in ginocchio la nostra agricoltura

HOME
ERA IL SETTORE TRAINANTE DELLA TUSCIA
Dopo gli effetti delle gelate, della siccità e del caldo record, è arrivata una enorme pioggia e così il settore dell’agricoltura, un vanto della Tuscia, è in ginocchio. La Regione ha inviato 250 mila euro per i danni causati dai cinghiali e dai lupi. E’ ora di pensare all’agricoltura, alla perdita dei capi di bestiame, a tutto l’habitat che sino a poco tempo fa era la locomotiva dell’alto Lazio. Occorre, e subito, l’intervento del Governo e della Regione con elargizione di somme notevoli alle aziende senza perdere tempo, in modo che questo settore così importante possa di nuovo alzare la schiena. I soldi servono subito e non si faccia come il solito, e cioè che il vil denaro arriverà in tempi biblici. Basta con le promesse provenienti da Roma e che generalmente restano solo parole.
 

Ultima modifica: 13 Sep 2017 08:58

Indietro   



 

 

ANSA