IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 

Cambio al vertice del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Ronciglione

HOME
Ronciglione – Ieri mattina, presso la Compagnia di Ronciglione il S.Ten. Angelo Fazzi ha ceduto il Comando del Nucleo Operativo
I due Ufficiali hanno salutato colleghi ed amici durante una piccola cerimonia svoltasi presso la Compagnia di Ronciglione e Radiomobile, dopo averlo retto per oltre 7 anni, al collega S.Ten. Davide Querci.Il Sottotenente Angelo Fazzi, allora Luogotenente, arrivò a Ronciglione nel marzo del 2012 dopo aver trascorso 8 anni al Nucleo Informativo del Comando Provinciale di Viterbo e da subito si è reso protagonista in prima persona di importanti ed articolate operazioni di servizio che hanno portato la Compagnia di Ronciglione alla ribalta sulle cronache. Tra esse ricordiamo la New Generation, la Jackpot e la Tsunami che nel corso degli anni hanno consentito di smantellare delle considerevoli reti di spaccio di stupefacente che dalla capitale arrivavano alla Bassa Tuscia, o anche l’operazione Mamuthones, quando nel 2014 è stata smantellata una pericolosa banda che negli anni precedenti aveva perpetrato numerosi furti nell’intero viterbese. In questi 7 anni il Sottotenente Fazzi ha messo a segno centinaia di altri arresti e sequestrato ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, numeri impressionanti che testimoniano la professionalità e la dedizione al lavoro fuori dal comune ma soprattutto il grande spessore umano di un militare che, con pieno merito ha tagliato un importante traguardo raggiungendo il grado di sottotenente e che assumerà domani l’incarico di Comandante del Nucleo Operativo della prestigiosa Compagnia di Bracciano.
A sostituirlo nell’incarico il S.Ten. Davide Querci anch’egli fresco di meritata promozione al grado superiore appena promosso e già comandante della Stazione Carabinieri di Castel Sant’Elia per più di 20 anni, dove ha saputo conquistarsi la stima e l’affetto della cittadinanza di cui era diventato un sicuro punto di riferimento.
 
 

Ultima modifica: 15 Jan 2019 09:55

Indietro   



 

 

ANSA