IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 

Bordate da parte dell’opposizioni nei confronti del sindaco

HOME
INSOGNA (GAL) SPARA UN MISSILE TERRA-TERRA IN DIREZIONE DI MICHELINI
L’opposizione al Comune di Viterbo certamente non brilla nel suo ruolo anche perché c’è un detto da tutti rispettato: “Non sparate sulla Croce Rossa”, è questa la situazione del sindaco Leonardo Michelini di “Oltre le mura” e legato a filo doppio al Pd. Infischiandosene del classico motto, Sergio Insogna del Gal ha sparato recentemente un attacco molto duro nei confronti del sindaco asserendo che ormai è in uno stato politico comatoso. Il primo cittadino da troppo tempo si trova ad affrontare le sortite molto critiche da parte di Filippo Rossi di Viva Viterbo, personaggio facente parte della sua maggioranza di centrosinistra. Inoltre, Michelini si trova a dover affrontare troppi protagonismi e assenza ingiustificate della sua colazione e così è costretto a navigare cercando di arrivare a fine mandato del 2018 per poi candidarsi nuovamente, sempre  se il Pd lo vorrà, per tentare di bloccare il centrodestra che, pur se frastagliato, ha ottime chance di vittoria. Ricordiamo ai nostri lettori che Giovanni Arena, attuale coordinatore comunale di FI, con molte probabilità sarà il candidato del centrodestra ed è un osso duro da masticare per tutti i suoi avversari. L’estate è alle porte e allora Viterbo andrà in sonno, almeno dal punto di vista politico, e poi, una volta ricaricate le pile, attaccherà a testa bassa gli ultimi mesi di governo dell’attuale sindaco per cercare di riconquistare la piazza più ambita di tutta la Tuscia che per moltissimi anni è stata governata da personaggi appartenenti all’area di centrodestra: da Meroi a finire con Marini.
 

Ultima modifica: 11 Apr 2017 08:10

Indietro   



 

 

ANSA