IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 
HOME >>
Donzelli di FdI
PD STA CON LO STATO O CON I TERRORISTI? 
In Aula Donzelli, FdI ha detto: “Il 12 gennaio 2023 mentre parlava con i mafiosi, Cospito incontrava anche i parlamentari Serracchiani, Verini, Lai che andavano a incoraggiarlo. Voglio sapere se la sinistra sta dalla parte dello Stato o dello Stato”. In Aula è successa la bagarre. E’ insorto il Pd che ha chiesto una commissione, un Giurì e che si scusi e Serracchiano ha aggiunto che si deve vergognare. Donzelli ha risposto: “Non mi scuso. Andrò volentieri al Giurì d’onore per chiedere al Pd di chiarire. La sinistra sta balbettando su Cospito chieda scusa agli italiani”. 

Leggi Tutto
Basta con le risse tra i giovani

 AD ALATRI (FROSINONE) UN DICIOTTENNE E’ CLINICAMENTE MORTO

 
Thomas Bricca, il 18enne ferito ieri da un colpo sparato da due giovani a volto coperto su uno scooter davanti ad un bar di Alatri (Frosinone), è clinicamente morto. Nella notte era stato operato. Testimoni hanno riferito di una rissa tra 2 gruppi sfociata nell’agguato. Gli investigatori non escludono una guerra tra bande giovanili.

Leggi Tutto
CONTRASTO ALL’ABUSO DI ALCOLICI ALLA GUIDA DI VEICOLI ED ALL’USO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

 DENUNCE E SEGNALAZIONI DA PARTE DEI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI TUSCANIA

Nell’ambito dei servizi di controllo della circolazione stradale, svolti nell’ultimo fine settimana dai carabinieri della Compagnia di Tuscania, tre persone sono state denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Viterbo per guida sotto effetto di sostanze alcoliche e per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi Tutto
CIVITA CASTELLANA: CONTROLLI ALLA MOVIDA NEL FINE SETTIMANA

UN ARRESTO, TRE SEGNALATI ALLA PREFETTURA E UN LOCALE CHIUSO

Il comando Compagnia Carabinieri di Civita Castellana nel trascorso fine settimana ha attuato una serie di controlli del territorio impiegando i militari delle dipendenti stazioni nonché personale del nucleo cinofili carabinieri di Santa Maria di Galeria, volte a contrastare l’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti da parte dei giovani del posto.

Leggi Tutto
MONTEFIASCONE

 SOCCORSO UN LUPO INVESTITO DA UN’AUTOMOBILE

Montefiascone – Questa mattina personale della locale Stazione Carabinieri Forestale ha soccorso un esemplare di lupo nella vegetazione ai margini della Strada Commenda, in precedenza investito da un’autovettura. 

Leggi Tutto
VITERBO VIA CAVOUR

 I CARABINIERI ARRESTANO CINQUANTADUENNE PER TENTATA RAPINA

Nella tarda mattinata del 27 gennaio in via Cavour, i Carabinieri della Compagnia di Viterbo hanno arrestato in flagranza un cinquantaduenne viterbese, ritenuto responsabile di tentata rapina ai danni di un commerciante. L’uomo, sorpreso dalla vittima a sottrarre prodotti gastronomici dalla sua autovettura in sosta, ha ingaggiato una colluttazione, cui ha posto fine una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile intervenuta per fermarlo, portandolo in caserma. 

Leggi Tutto
ALTRO ARRESTO A BOMARZO

 DETENUTO DOMICILIARE PORTATO IN CARCERE DAI CARABINIERI

Nel pomeriggio del 27 gennaio a Bomarzo (VT) i Carabinieri della Compagnia di Viterbo hanno dato esecuzione a decreto di sospensione provvisoria di misura alternativa e ripristino della detenzione in carcere, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Viterbo, nei confronti di un ivoriano, già detenuto domiciliare perché ritenuto responsabile di invasione di terreni o edifici, commessa a Roma nel 2017.


Leggi Tutto
Incidente a Roma sulla via Nomentana

 CINQUE GIOVANISSIMI SONO MORTI

 
Cinque giovanissimi, 3 ragazzi di 22 anni e 2 ragazze di 17, sono morti in un incidente stradale a Fonte Nuova, sulla via Nomentana alle porte di Roma. In gravissime condizioni un sesto giovane anche lui sull’auto che si è ribaltata. Avevano festeggiato insieme i 17 anni di una delle due giovani morte. Dai primi accertamenti è emerso che l’auto ha investito un palo della luce e poi un albero ribaltandosi più volte sull’asfalto. 

Leggi Tutto
Si celebra la Giornata della Memoria

SI RICORDA PER NON DIMENTICARE

 
Il 27 gennaio 1945 i soldati dell’armata Rossa nel campo di concentramento di Auschwitz, dove erano stati sterminati più di un milione di prigionieri, liberando i superstiti. A distanza di 78 anni, si celebra la Giornata della Memoria per non dimenticare le vittime dell’Olocausto e per mantenere vivo il ricordo degli ebrei e di tutti coloro che vennero uccisi durante la dittatura nazista: sinti e rom, omosessuali e oppositori politici.

Leggi Tutto
Il Presidente Mattarella al Quirinale

 AUSCHWITZ NASCE DA TOSSINE LETALI

 
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale: “Il Giorno della Memoria ci sollecita a ricordare, a testimoniare e a meditare sui tragici avvenimenti che colpirono l’Europa nella prima metà del Novecento. Lo facciamo sempre con l’animo colmo di angoscia e riprovazione. 

Leggi Tutto
SORIANO NEL CIMINO, FURTO IN GUARDIA MEDICA
 I CARABINIERI DANNO ESECUZIONE A PROVVEDIMENTO DI DETENZIONE DOMICILIARE A CARICO DI SORIANESE
Nella mattinata del 26 gennaio, nel centro storico di Soriano nel Cimino (VT), i Carabinieri della Compagnia di Viterbo, hanno ottemperato ad ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo, nei confronti di un trentanovenne sorianese, ritenuto responsabile di aver sottratto nell’agosto 2017 ricette mediche, presso sede della guardia medica locale, compilandole poi per indebito acquisto di farmaci in una farmacia del posto. 

Leggi Tutto
I carri armati a Kiev dimostrano

 “CHE L’OCCIDENTE E’ COINVOLTO”

 
 Il portavoce del Cremlino ha detto che la fornitura di carri armati a Kiev è prova del coinvolgimento diretto dell’Occidente nel conflitto in Ucraina. Ha anche sottolineato che comunque l’invio di carri armati da parte dei Paesi nato non cambierà lo status dell’operazione militare russa in Ucraina. Ha aggiunto che il Presidente russo non considera più possibili colloqui con il presidente Zelensky che da molto tempo si preparava alla guerra e che al vertice del G7 di Bali ha detto che non ci sarà un Minsk-3.

Leggi Tutto
Una brutta storia in Vaticano

CAUSATA DA UNA FRASE INFELICE DI PADRE GEORG

 
Come abbiamo già scritto ieri, l’arcivescovo tedesco Georg, salito alla ribalta della cronaca non solo ecclesiale ma anche per i suoi contatti diplomatici, custode ed amico dell’Emerito Papa Benedetto VI, con una frase pesantissima aveva “accusato” Papa Francesco di avere dato una coltellata al suo predecessore. Non sta a noi logicamente sapere esattamente cosa è accaduto, ma la reazione di Papa Francesco è stata immediata e durissima. Via da ogni incarico e forse anche dal Vaticano.

Leggi Tutto
Papa Francesco ha detto:

 “ESSERE GAY E’ PECCATO NON UN CRIMINE”

 
Le recenti critiche da ambienti ecclesiastici sono state per Francesco “come un’eruzione cutanea che infastidisce un po’, ma meglio che si facciano in faccia, significa che c’è libertà di parola. Sono in buona salute per l’età. Potrei morire anche domani ma è tutto sotto controllo. Dio ci ama come siamo. Essere omosessuali non è un crimine, ma un peccato da non criminalizzare. Ingiuste le leggi che lo fanno, sbaglia chi le appoggia”.

Leggi Tutto
Lo sciopero è stato revocato

 A FAVORE DEGLI AUTOMOBISTI NON DEL GOVERNO
La seconda giornata di sciopero è stata revocata “a favore degli automobilisti non certo del Governo”. Lo scrivono in una nota le due sigle dei benzinai dopo la nuova riunione al ministero dell’Imprese e del Made in Italy. Lo sciopero era stato indetto per due giorni, oggi e domani. Faib aveva già ridotto lo sciopero a un giorno. 

 


Leggi Tutto
Pescia Romana: contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti

 Due persone arrestate in flagranza di reato

I Carabinieri della stazione di Pescia Romana, nel corso di servizi messi in atto lungo la SS1 Aurelia, hanno sottoposto a controllo un’autovettura che percorreva l’importante arteria stradale e che, con a bordo un cittadino italiano, residente a Civitavecchia, ed un pakistano con numerosi precedenti penali e di polizia, li aveva insospettiti. L’atteggiamento, molto nervoso, dei due ha indotto gli operanti ad effettuare accertamenti più approfonditi.

Leggi Tutto
Benzinai convocati al Ministero

 SCIOPERO DA STASERA

 
I gestori degli impianti di carburanti sono stati convocati al ministero delle Imprese e del Made in Italy a poche ore dall’inizio di 48 ore dallo sciopero che inizierà questa sera nel tentativo di scongiurarlo. Faib, Fegica e FigiscAnisa hanno deciso la chiusura per protestare contro le misure del decreto Trasparenza sui prezzi dei carburanti. Uno stop confermato anche dopo l’appello dei ministri Urso.

Leggi Tutto
Ucraina: per sospetta corruzione

 “PURGATI" ALTI FUNZIONARI E VERTICI DEL GOVERNO

 
Per sospetta corruzione in Ucraina scure di Zelensky. La “purga” ha riguardato alti funzionari e vertici del governo. Raffica di dimissioni: hanno annunciato che lasciano la carica il vicecapo dell’ufficio presidenziale, il vice segretario della Difesa, dello Sviluppo della comunità Lekerya e Negoda e delle politiche sociali e il vice procuratore. Destituiti 5 governatori.

Leggi Tutto
Rapina in casa dell’imprenditore De Cecco

MOGLIE E FIGLIA DI 5 ANNI RINCHIUSE IN CUCINA

 
Rapina nella villa di Saturnino De Cecco, “re della pasta”, membro della famiglia proprietaria del pastificio. Quattro o cinque malviventi con il volto coperto e probabilmente armati sono entrati nella casa a Montesilvano (PE). Hanno chiuso moglie e figlia di 5 anni in cucina ed hanno costretto l’imprenditore ad aprire la cassaforte. 

Leggi Tutto
Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni

 “USO INTERCETTAZIONI NON VA”

 
La premier Giorgia Meloni così si è espressa: “E’ necessario mettere mano alle cose che non funzionano, e quello che non funziona è un certo uso che si fa delle intercettazioni. Dobbiamo cercare le soluzioni più efficaci per capire quali punti che riguardano lo stato di diritto non funzionano, senza la necessità di polemiche o scontri. 

Leggi Tutto
Montalto di Castro: Rinvenuti resti di corpo umano lungo la carreggiata

 MONTALTO Dl CASTRO: DENUNCIATO L'AUTORE DELL'INVESTIMENTO MORTALE LUNGO LA S.S I AURELIA

Nella giornata di oggi i Carabinieri della Stazione di Montalto di Castro, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Civitavecchia, hanno rintracciato l'autore dell'investimento occorso ieri in quel comune, poco prima delle sette di sera, al km 1 13 della S.S. I Aurelia e lo hanno deferito alla Procura della Repubblica di Civitavecchia.

Leggi Tutto
CARABINIERI DI CIVITA CASTELLANA: CONTROLLI SULLA MOVIDA NEL FINE SETTIMANA
 DUE BAR SANZIONATI, DUE PERSONE DEFERITE IN STATO DI LIBERTÀ E QUATTRO PERSONE SEGNALATE COME ASSUNTORI
Proseguono le attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ronciglione, che nel fine settimana ha portato all’arresto di 3 persone ed al sequestro di quasi 2 etti di sostanza stupefacente, di vario tipo. I Carabinieri delle Stazioni di Capranica e Bassano Romano,  nel corso di un controllo congiunto dei locali e della circolazione stradale, hanno sottoposto a controllo un'autovettura con  a bordo due ragazze del posto le quali, pur risultando perfettamente in regola nei controlli dei documenti di guida e dell’autovettura, le ragazze hanno mostrato particolare fretta e poca collaborazione. 

Leggi Tutto
Maltempo ancora allerta

 SCUOLE CHIUSE IN MOLTE REGIONI

 
Allerta meteo gialla in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia
Romagna, Marche, Molise, Puglia e Umbria. Il maltempo che sferza la
Penisola non abbandonerà l’Italia e farà sentire ancora i suoi effetti, in
particolare sulle Regioni adriatiche e quelle meridionali. Nelle prossime
ore sono attese ancora nevicate, piogge e vento forte che in alcuni settori comporteranno criticità idrogeologiche e idrauliche. 

Leggi Tutto
Arrestato Giovanni Luppino
 ERA L’AUTISTA DI MESSINA DENARO
Il Gip ha disposto la custodia cautelare in carcere per Giovanni Luppino l’agricoltore autista del boss Messina Denaro e arrestato con lui lunedì. E’ accusato di favoreggiamento con l’aggravante mafiosa. Nell’interrogatorio davanti al Gip per la convalida dell’arresto, Luppino ha detto di non sapere che l’uomo che accompagnava in ospedale fosse Messina Denaro. Gli era stato presentato da Andrea Bonafede come suo cognato ma per la Procura è la persona più vicina al capomafia. 

Leggi Tutto
L’Occidente si illude

 NESSUNA VITTORIA DI KIEV

 
Il portavoce del Cremlino ha detto: “Vedo da parte dell’Occidente l’impegno di un’illusione, un’illusione drammatica sulla possibilità per l’Ucraina di avere qualche successo sul campo di battaglia. E’ una drammatica illusione che vi farà pentire più di una volta. La consegna di altri armamenti occidentali all’Ucraina non cambieranno sostanzialmente nulla, ma aggiungeranno problemi all’Ucraina e al popolo ucraino”.

Leggi Tutto
CARABINIERI MONTEFIASCONE

 LA COMPAGNIA CARABINIERI DENUNCIA TRE PERSONE PER GUIDA IN STATO D’EBBREZZA

In Capodimonte: Carabinieri della locale Stazione, alle ore 15:00 circa di ieri 17 gennaio, intervenivano in Viale Regina Margherita, nei pressi del camping “la perla del lago”, dove un 51enne, mentre era alla guida della propria autovettura, dopo essere uscito dalla sede stradale, aveva urtato violentemente un palo dell’illuminazione pubblica. L’uomo, sottoposto ai previsti accertamenti tecnici, veniva riscontrato positivo all’etilometro con un tasso alcolemico superiore a 3.00 g/l. All’uomo è stata sequestrata l’autovettura e ritirata la patente.

Leggi Tutto
CARABINIERI BOLSENA

 CARABINIERI ARRESTANO 2 PERSONE PER SPACCIO 

Martedì 17 gennaio, alle prime ore del mattino, i Carabinieri della Stazione di Bolsena documentavano un incontro tra due uomini con cessione di qualcosa in cambio di denaro. I militari, decidevano di intervenire immediatamente e sottoporre entrambi ad un controllo; si trattava di un 47enne italiano residente nel vicino Comune di Bagnoregio ed un giovane magrebino, domiciliato ad Arlena di Castro, venditore ambulante, che come di consueto avrebbe poi dovuto allestire una bancarella per il mercato settimanale.

Leggi Tutto
CARABINIERI VITERBO

 CONTROLLI ANTIDROGA DEI CARABINIERI NELL’AREA DEL SACRARIO

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Viterbo hanno dato corso a delle perquisizioni nell’area di Piazza Martiri D’Ungheria; in via Emilio Bianchi in particolare, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato in flagranza un quarantaseienne viterbese, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, essendo stato trovato in possesso di 160 grammi di hashish in più panetti, materiali per pesatura, taglio e confezionamento della sostanza illecita nascosti in casa.

Leggi Tutto
Si vuole sfasciare l’unità d’Italia

 I SOLDI TUTTI PER IL NORD E IL SUD RIMANE A BOCCA ASCIUTTA

 
Roberto Carderoli, ministro per Affari Regionali, vuole aiutare con i nostri soldi solo il Nord, mentre il Centro, e in particolare il Sud, devono aspettare non si sa quanti anni. Questo leghista sogna di nuovo una bellissima, per lui e i suoi amici, zona Nord come aveva sognato con Bossi moltissimi anni fa. Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni deve bloccare questi piani di autonomia da parte delle Regioni del Nord ed anche qualcuna del Centro, leggasi Toscana, e dire chiaro e tondo ad un piano che alla fine sfascerebbe l’Italia creando un divario spaventoso e anche pericolosissimo perché chiaramente un Sud, compresa la Sicilia e la Sardegna (queste ultime sono già regioni autonome), escluso manderebbe in frantumi i sogni dei nostri avi, e cioè dell’Unità. 

Leggi Tutto
Passiamo alla Tuscia

 COME DICEVA GINO BARTALI: “L’E’ TUTTO DA RIFARE”

 
Sapevamo che a Viterbo il biglietto da visita dei turisti sono le buche, ma adesso il Comune, guidato da Chiara Frontini, avrebbe intenzione di fare interventi radicali entro il 2023. Staremo a vedere, perché i lavori sono imponenti e sono da rifare completamente migliaia di metri lineari e non solo. D’altra parte, come ha dichiarato la sindaca: “C’è tanto da fare perché da più di dieci anni è tutto fermo. 

Leggi Tutto
Ci risiamo

BENZINAI AMAREGGIATI CONFERMANO LO SCIOPERO

 
Dopo il tavolo tecnico al Mimt, durato circa un’ora, i sindacati Faib, Fegica e Figisc confermano lo stop di 48 ore dal 24 gennaio alle 19, anche ai self. I sindacati sono profondamenti delusi dall’incontro, da cui non sono giunti elementi migliorativi, anzi semmai sono peggiorate le condizioni. 

Leggi Tutto
Matteo Messina Denaro
INDIVIDUATO SECONDO COVO
I magistrati palermitani e i Carabinieri del Ros hanno individuato un secondo covo usato da Matteo Messina Denaro. Oltre all’appartamento di vicolo San Vito a Campobello di Mazara, scoperto ieri, il capomafia avrebbe fatto realizzare una sorta di bunker in un’altra abitazione vicino al primo covo. Intanto gli inquirenti cercano di ricavare quante più notizie utili dall’agenda trovata nel primo covo di vicolo San Vito, dove non sono stati trovati documenti e carte compromettenti. Troppi misteri per l’arresto del capo mafioso Matteo Messina Denaro. 

Leggi Tutto
TOCCATA E FUGA

A VITERBO SOTTO CONTROLLO DELLA POLIZIA VIALE TRENTO
Questa strada che unisce la nostra città alla stazione ferroviaria di Porta Fiorentina era diventata una casba : droga, delinquenza più o meno presente, schiamazzi e anche risse. In poche parole era considerata molto pericolosa per tutti i cittadini. Gli abitanti di questo bel Viale da tempo avevano protestato e adesso è intervenuta la Polizia a riportare la tranquillità. Ci auguriamo che i tutori dell’ordine diano adesso un volto e un nome a coloro che avevano scambiato Viale Trento come terra di conquista dove loro potevano fare di tutto mettendo in pericolo non solo gli abitanti ma anche quelli che lo attraversavano per andare a prendere il treno.


Leggi Tutto
A Kiev cade elicottero

MORTO IL MINISTRO DELL’INTERNO

 
Testimoni oculari dello schianto dell’elicottero ucraino a Brovary avrebbero visto un’esplosione prima che precipitasse. La polizia chiede ai testimoni di presentarsi. Il velivolo è caduto sul sobborgo residenziale di Kiev, vicino a un asilo, poi è divampato un incendio. Sull’elicottero del servizio d’emergenza il ministro dell’Interno e il suo vice e il segretario di Stato. Sono morto tutti e tre più i sei a bordo. 

Leggi Tutto
Il Presidente Zelensky

ASPETTIAMO GIORGIA, E’ CONCRETA

 
Il Presidente ucraino Zelensky nell’intervista a Bruno Vespa in onda
stasera su Rai uno ha detto: “Aspettiamo molto Giorgia. Non dico Giorgia
Meloni perché nel primo colloquio mi ha chiesto di chiamarla Giorgia. Ho
visto in lei un primo ministro molto concreto. Prima dell’insediamento
della Meloni c’erano sensazioni diverse perché Draghi sosteneva l’Ucraina e c’era chi diceva che questo governo sarebbe stato più filorusso. Vedo Giorgia filoitaliana e sostiene l’Ucraina. 

Leggi Tutto
Matteo Messina Denaro

 IL BOSS DI CASTELVETRANO

 
Messina Denaro, il boss 61enne di Castelvetrano (Trapani),
soprannominato U Siccu e Diabolik, è ritenuto uno dei boss più potenti di
tutta Cosa Nostra. Alleato dei corleonesi già dalla guerra di mafia dei
primi anni ’80. Dopo l’arresto di Riina fu favorevole alla strategia degli
attentai dinamitardi. Fu tra gli organizzatori del sequestro del piccolo Di Matteo, che venne poi ucciso e sciolto nell’acido. 

Leggi Tutto
Antonio Panzeri ex eurodeputato ed ex Pd

 SI PENTE E COLLABORA CON I GIUDICI

 
L’ex eurodeputato Antonio Panzeri del Pd e poi Art.1, si è pentito e ha
firmato un accordo con la Procura federale belga. L’accordo prevede la
reclusione, la multa e la confisca di tutti i beni finora acquisiti, stimati
attualmente in un milione di euro. Ha firmato la cosiddetta “legge sui
pentiti”. Lo ha reso noto la stessa Procura belga: “Si tratta di un impegno a rendere dichiarazioni sostanziali, rivelatrici, sincere, complete circa la partecipazione di terzi”. 

Leggi Tutto
Matteo Messina viveva a 8 chilometri dal suo paese Castelvetrano
NEL COVO DEL BOSS CAPI DI LUSSO E VIAGRA
Messina Denaro viveva in un appartamento a Campobello di Mazara (TP) a 8 chilometri del suo paese di origine, Castelvetrano. Trovati oggetti di lusso, profumi e capi griffati, sneaker firmate, viagra e profilattici. Sequestrati due cellulari e un’agenda. Non sono state trovate né armi, né carte. Il Pm De Lucia ha detto: “Non parlerei di covo, ma della residenza di un soggetto dalla vita tutto sommato normale, che usava la casa per recarsi a Palermo per le cure. Cerchiamo ancora il suo archivio.

Leggi Tutto
Stiamo veramente in un mare di guai

 IL MONDO E’ STRAVOLTO DALLE GUERRE E DALLE VIOLENZE DI OGNI GENERE

Lasceremo ai nostri figli, nipoti e via di seguito il pianeta Terra in pessime condizioni se non una parte enorme distrutta. La Russia e l’Ucraina si stanno battendo sino all’ultimo uomo per poter vincere questa guerra voluta e provocata da Mosca con l’invasione dell’Ucraina. Putin è un pazzo sanguinario. Ma l’Europa intera si sta ribellando con l’invio di armi di ogni tipo all’Ucraina, soprattutto gli Usa che non si fanno assolutamente intimorire da minacce nucleari. Vladimir Putin vuole conquistare più territori possibili per poter essere considerato un vero e proprio imperatore. Inoltre lo attende un processo per crimini inimmaginabili di guerra. Tantissime persone sono state torturate e uccise, bambini massacrati e donne violentate. Quindi bisogna assolutamente che ogni Nazione democratica invii più armi possibili a questo valoroso popolo, mentre i servi di Putin parlano di vittorie quando invece hanno un numero spaventoso di morti e subito Zelensky dichiara che la battaglia per Soledar continua e così in altre città dell’est. Morale di questo scontro all’ultimo sangue: non ci si capisce nulla, perché ognuno suona le proprie trombe. Putin si deve rendere conto che non potrà mai e poi mai vincere questa guerra perché ha tutta l’Europa contro, ma continua la guerra in Ucraina. Ma passiamo all’Iran dove la dittatura sta ammazzando tanti oppositori. Proprio ieri ha eseguito la condanna a morte per impiccagione di Alireza Akbari, l’ex vice ministro della Difesa con doppia nazionalità anglo-iraniana accusato di spionaggio per conto dell’intelligence britannica. E’ stato condannato a morte dopo essere stato giudicato colpevole di corruzione sulla terra e aver danneggiato la sicurezza interna ed esterna del Paese attraverso la trasmissione di informazioni.

 

I politici viterbesi devono eseguire la realizzazione delle opere promesse

BASTA CON LE PAROLE E SI PASSI AI FATTI

Abbiamo elencato poco tempo fa tutte le vicende politiche amministrative riguardanti il territorio della Tuscia cominciando dalla realizzazione della famosa Trasversale Orte-Civitavecchia, lavori di ogni genere ad iniziare dalle strade del capoluogo ed altre, la Città termale, la nostra Sanità ridotta ai minimi termine e il dilagare della delinquenza. E parliamo di violenze: quella che ci ha colpito è come una donna di 79 anni a Viterbo, dopo avere parcheggiato la propria auto davanti alla stazione dell’ex Roma Nord, è stata avvicinata da un giovane che urlando asseriva di averla vista rovinare altre auto. L’anziana ha abbassato il finestrino e questo delinquente le ha dato un pugno in faccia spaccandole il setto nasale per poi darsi alla fuga. La poveretta ha detto: “Viterbo prima era una bella città e questi fatti non accadevano”. Disgraziatamente la violenza è arrivata anche nel capoluogo e in altri paesi della Provincia e allora bisogna assolutamente combatterla con tutte le armi possibili: arresti dei teppisti, spacciatori di droga e i violenti che non rispettano nessuna legge. Adesso i Carabinieri stanno cercando quel delinquente e ci auguriamo che una volta preso i giudici gli comminino una pena pesantissima.


Covid diminuisce l’incidenza

 MA SALE L’RT

 
L’incidenza settimanale diminuisce a 14e da 321 della settima
precedente mentre l’indice Rt sale da 0,83 a 0,91 (comunque
sotto la soglia epidemica). Nell’ultima settimana, i casi calano del
38,2% e i decessi del 25,7%. Il tasso di positività è 11% (meno n4.95 sul precedente). Il lieve calo al 3,1% il tasso d’occupazione in
terapia intensiva. 

Leggi Tutto
Il troppo ottimismo rovina la realtà
L’ITALIA NON PUO’ CONTRIBUIRE ALLA RICOSTRUZIONE DELL’UCRAINA
Ci sarebbe in atto una missione di Governo e Confindustria per
andare in Ucraina dal presidente Zelensky A dare una mano
fondamentale per fare rivivere questa nazione distrutta dai russi
e con moltissimi morti e feriti. Addirittura il nostro ministro Urso
ha dichiarato: “Trieste e Venezia nuovi porti di Kiev”. Siamo
veramente in fantapolitica perché possiamo Sì seguire le orme di
Giorgia Meloni che ha dichiarato più volte che l’Italia è pronta ad
aiutare questo popolo, ma non di più perché rifare tutte le
strutture, strade, ferrovie, comprese le abitazioni ci vogliono cifre
astronomiche e noi possiamo solamente limitarci, ed è una
grande spesa, a fornire nuove armi agli indipendentisti ucraini.

Leggi Tutto
Troppe carenze sanitarie all’ospedale Belcolle di Viterbo

DOVREBBERO ARRIVARE ALTRI MEDICI E PERSONALE

 
Lunedì scorso sono caduto in casa e ho pensato di chiamare subito il
Pronto Soccorso. E’ arrivata l’ambulanza e sotto la pioggia mi hanno preso e condotto a Belcolle, ed esattamente al Pronto Soccorso. Non conoscevo affatto questo ramo sanitario, per mia fortuna, non avendo mai avuto bisogno. Il personale addetto all’ambulanza mi ha delicatamente posto su una lettiga e qui è iniziata la mia piccola via Crucis. Mi hanno portato da un’ala all’altra della struttura per tutti gli accertamenti del caso e ho notato che i corridoi ospitavano decine e decine di lettighe con persone in attesa di visita medica.

Leggi Tutto
Mattarella condanna la brutale repressione in Iran

 L’AMBASCIATORE IRANIANO: “NON ACCETTIAMO CHE ALTRI PAESI VOGLIANO IMPORRE LORO CULTURA”

 
Il Presidente Mattarella ha espresso la ferma condanna della Repubblica italiana e la sua personale indignazione per la brutale repressione delle manifestazioni e per le condanne a morte e l’esecuzione di molti dimostranti nel suo incontro con il nuovo ambasciatore iraniano e ha sollecitato di porre immediatamente fine alle violenze contro la popolazione.

Leggi Tutto
NOTIZIE DALL'ITALIA

 SCIOPERO BENZINAI IL 25 E 26 GENNAIO

Stato di agitazione della categoria e un primo sciopero, il 25 e 26 gennaio, per i benzinai che in una nota lamentano “L’ondata di fango contro una categoria di onesti lavoratori e intendono ristabilire la verità. L’iniziativa unitaria di Faib-Confesercenti, Fegica e Figisc prevede anche una campagna di controinformazione e un presidio sotto Montecitorio in concomitanza con lo sciopero. 

Leggi Tutto
CIRCOLAZIONE ED ANTINFORTUNISTICA STRADALE: CONTRASTO ALLA GUIDA SOTTO EFFETTO DI SOSTANZE ALCOLICHE E STUPEFACENTI

DENUNCE DA PARTE DEI CARABINIERI DELLA COMPAGNIA DI TUSCANIA

L’aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Tuscania, all’esito degli accertamenti scaturiti dai rilievi effettuati a seguito di incidenti stradali verificatisi nel Comune di Tuscania nel mese di dicembre u.s., ha denunciato alla Procura della Repubblica di Viterbo due persone. In entrambe le circostanze è emerso che i conducenti guidavano in stato di alterazione psico-fisica.

Leggi Tutto
Dal Dottor Carlo Neri riceviamo e pubblichiamo
Il  peccato
 
Un peccato può esser perdonato
 
quando s'ha cognizion  d'averlo  fatto
 
e quando il danno fatto è riparato, 
 
perch' altrimenti facile  sarebbe
 
sentirsi mondo e ritrovar la pace
 
col sol pentirsi ed il sol pregare.
 
A me, che n' credo in un' altra vita
 
ove l'azion indegna sia punita,
 
il sol pentirmi non mi basterebbe
 
e, d'altra parte, giusto non sarebbe:
 
poter pacificar l' animo mio,
 
dimenticar le mal' azioni fatte,
 
coperto dal potere di quel Dio
 
che prende su di se le colpe mie.

Leggi Tutto



 
ANSA