IlCorriereQuotidiano
Quotidiano indipendente diretto da Francesca Morelli 
Attenzione! flashPlayer mancante
potresti non visualizzare
correttamente tutti i contenuti!
Scaricalo qui 
Grave incidente sulla Strada Cimina all'altezza della struttura "Due Cigni"
UNA RAGAZZA DI SEDICI ANNI TRAVOLTA DA UN CAMION
Una ragazza di 16 anni si trovava alla fermata dell'autobus sulla StradaCimina nei pressi del noto ristorante "Due Cigni" quando un camion l'ha colpita in pieno. Sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco, il 118 e la Polizia. Costatati i gravi danni subiti dalla ragazza, subito è stata trasportata con l'eliosoccorso presso il Policlinico Gemelli di Roma per le cure del caso. Non si hanno altre notizie, per ora, e neppure la dinamica del grave incidente stradale.
Leggi Tutto
I Nas denunciano all'Autorità Giudiziaria due falsi fratelli ciechi
SI ERANO MESSI IN TASCA 100 MILA EURO A TESTA

Due fratelli pensionati, uno di 59 anni e l'altra di 66 originari di Rieti, dal lontano 2002, quindi da 12 anni, oltre alla pensione normale si erano goduti anche quella di invalidità perché risultavano entrambi ciechi. Dopo accurate indagini da parte dei Nas, i due pensionati sono risultati vedenti e così ogni mese si mettevano in tasca 870 euro a testa per la presunta cecità truffando il Servizio sanitario e l'Inps. Una somma notevolissima che i Carabinieri hanno recuperato sequestrando buoni postali e conto correnti dei due fratelli.

Leggi Tutto
Rintracciata dalla Polizia la ragazzina di 15 anni scappata di casa venerdì scorso
RITROVATA A ROMA
Una giovane ragazza di 15 anni, straniera, era scappata di casa venerdì della scorsa settimana senza lasciare nessuna traccia. I genitori allarmatissimi hanno subito sporto denuncia alla Polizia di Stato e la Squadra mobile agli ordini di Fabio Zampaglione si sono messi subito all'opera e finalmente mercoledì 18 sera è stata rintracciata a Roma. Gli agenti l'hanno fermata e l'hanno riportata in famiglia dove era attesa dai genitori disperati.
Leggi Tutto
Altro importante arresto dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viterbo e della Stazione di Soriano nel Cimino
Vitorchiano: un arresto per furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso
Altro importante arresto dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viterbo e della Stazione di Soriano nel Cimino. I militari  sono stati allertati dalla Centrale Operativa per intervenire in ausilio dei colleghi di Civita Castellana che avevano notato fuggire un’autovettura Wolksvagen Golf, denunciata rubata a Viterbo.
In Vitorchiano i Carabinieri hanno trovato la vettura e dopo un breve inseguimento sono riusciti a bloccarla.
Leggi Tutto
Vejano: viola i sigilli apposti dal Comune
Arrestato 62enne
I Carabinieri della Stazione di Vejano hanno tratto in arresto un uomo del luogo 62nne per violazione dei sigilli. L’uomo già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato colto in flagranza da una pattuglia della locale Stazione Carabinieri mentre forzava i sigilli posti presso la propria abitazione dal Comune di Vejano con una ordinanza dirigenziale che la dichiarava inagibile.
Leggi Tutto
Una serie di incidenti stradali nella Tuscia
MUORE UNA DONNA E CI SONO CINQUE FERITI
Il bollettino di guerra riguardante gli incidenti stradali sta diventando sempre più corposo ogni settimana. Non è compito nostro trovare le cause di morti e feriti, però in una vasta Provincia come la nostra servono più controlli da parte delle Forze dell'Ordine in modo da limitare questa vera e propria ecatombe di vite umane. Nel territorio di Civita Castellana, nella frazione di Sassassi, Filomena Barilotti di 84 anni è stata investita da un'auto Panda che l'ha sbalzata a diversi metri dal punto dell'impatto.
Leggi Tutto
L’omicidio di Aldo Moro: per ora è un mistero
ENRICO MEZZETTI NON E’ DI QUESTO AVVISO
Dal noto Avvocato Enrico Mezzetti, con un curriculum politico di tutto rispetto, riceviamo e pubblichiamo: "Da cittadino di questo Paese, alcune  considerazioni sui recenti clamorosi ed inquietanti sviluppi delle indagini sul sequestro e l'omicidio di Aldo Moro avvenuto il 16 marzo 1978. Sviluppi di cui la stampa nazionale ha dato notizia (anche se, a mio avviso, non con la rilevanza adeguata alla enormità dei  fatti).
1) "L'uccisione di Aldo Moro non fu un omicidio legato solo alle  Brigate  Rosse. Sul palcoscenico di Via Fani c'erano i nostri servizi segreti e quelli di altri Paesi stranieri interessati a creare caos in Italia.Abbiamo chiesto alla Procura di Roma di approfondire ai fini della configurazione di un reato la posizione di Steve Pieczenik che riteniamo possa essere l'ispiratore dell'omicidio di Aldo Moro" 
Leggi Tutto
Denunciato un ragazzo di 28 anni
Capodimonte: sorpreso alla guida dell’auto in stato di ebbrezza
Proseguono a tappeto i controlli dei Carabinieri per garantire strade più sicure in tutto il territorio della provincia specialmente in prossimità delle festività natalizie, quando, la sera tra amici, si rischia di alzare il gomito. Nell’ambito dei servizi predisposti i Carabinieri della Stazione di Capodimonte hanno denunciato un uomo 28nne per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il giovane è stato fermato da una pattuglia mentre procedeva a zig zag all’interno del centro abitato di Capodimonte mettendo in pericolo se stesso ma soprattutto gli ignari utenti della strada.
Leggi Tutto
Orte: si rende irreperibile nonostante agli arresti domiciliari
Arrestato 53nne
Torna a far parlare di se, a Orte, il 53nne che era balzato agli onori della cronaca poiché lo scorso 18 novembre, durante un intervento dei Carabinieri, aveva sparato a salve nei loro confronti. Era finito agli arresti domiciliari ma a meno di un mese dai fatti è tornato a far parlare di se. Ieri infatti durante uno dei controlli effettuati dai militari dell’Arma per il rispetto degli obblighi imposti dall’ordinanza che disponeva gli arresti domiciliari, non è stato trovato nell’abitazione.
Leggi Tutto
Rapine al Monte dei Paschi di Siena al Corso Italia da parte di quattro persone con il volto coperto e finte pistole in mano

LA DELINQUENZA COLPISCE ANCHE IL CENTRO DI VITERBO

Quattro malviventi con il volto coperto e armati con pistole finte, lunedì pomeriggio intorno alle ore 16,30 sono entrati nella sede del Monte dei Paschi di Siena ubicata in Corso Italia a Viterbo. La Banca era già chiusa al pubblico e vi erano gli impiegati e due clienti che sono stati legati con fascette di plastica e obbligati a sdraiarsi in terra sotto la minaccia delle armi che poi sono risultate finte. Sarebbero penetrati nell'Istituto attraverso una porta di servizio che da su via della Rimessa e sono riusciti ad arraffare una somma intorno ai 40 mila euro.
Leggi Tutto
Nel Viterbese i ladri rubano anche per sfamarsi

In un negozio di Calcata hanno rubato generi alimentari

A Calcata alcuni ladri sono penetrati in un negozio e invece di cercare denaro si sono accontentati di generi alimentari, forse spinti dalla fame perché di questi tempi se la passano male anche loro. Hanno rubato olio, pomodori e un contenitore di gelato e poi sono usciti dal negozio non facendo del male a nessuno, i proprietari abitano proprio sopra la rivendita di alimentari. Avevano fame e quindi si sono accontentati di quello che passava la "casa" per mettere a tacere i loro stomachi vuoti.
Leggi Tutto
A finire nelle maglie dell’Arma due uomini di origine romena rispettivamente di 35 e 27 entrambi residenti a Viterbo
Corchiano: due denunce per concorso in ricettazione
Altre due denunce dei Carabinieri della Stazione di Corchiano per ricettazione. A finire nelle maglie dell’Arma due uomini di origine romena rispettivamente di 35 e 27 entrambi residenti a Viterbo. Le indagini dei militari erano partite a seguito di una denuncia di furto in appartamento di un 40nne di Corchiano che si era visto portar via un telefono cellulare di grosso valore economico.
 
Leggi Tutto



 
ANSA